Dichiaro di aver letto ed accettato l'informativa sulla privacy. (Leggi l'informativa)
In evidenza

Home > In evidenza > Questione di punti di vista

Questione di punti di vista

L’altro giorno, dovendo fare una spedizione via corriere espresso, mi sono sentito rispondere che la tariffa sarebbe stata maggiorata perché, nelle loro tabelle, la destinazione si trovava in un “comune disagiato”. Sono andato a guardarmi la lista di questi comuni e mi sono reso conto che include alcuni dei luoghi più belli non solo d’Italia, ma, per certi aspetti, anche del mondo. Questi paesi sono svantaggiati solo dal punto di vista logistico, ma non certo per altre ragioni: città-monumento come Venezia e la sua laguna, luoghi di incomparabile bellezza come La Maddalena, Caprera, l’Asinara, i comuni sulle isole dell’Elba, di Capri, del Giglio e di Ischia, Favignana, Lampedusa, le varie isole Eolie, ma anche centri situati sulle montagne più affascinanti, per esempio Livigno, Corvara in Badia, Sauris e molti altri. È evidente che possano apparire disagiati per un corriere espresso o per chi ci abita tutto l’anno e magari si deve spostare spesso per vari motivi, ma certamente non per noialtri che tutto l’anno lavoriamo in città e li vediamo, invece, come una sorta di paradiso in terra dove andarci a riposare quando siamo in ferie. Ecco quindi come la qualificazione di un luogo, di un oggetto, dipenda molto dal punto di vista e dal modo in cui lo si racconta, e che tutto è, come sempre, soggettivo e legato alle circostanze. Ma c’è anche un’altra morale che si ricava da questa mia piccola esperienza: tutto ciò che ci piace è anche difficile da raggiungere, ha un suo costo in termini di impegno, di sacrifici, di scelte, e dobbiamo accettare che il bello non sia poi così scontato. E che i soldi, come mi disse una volta il proprietario di un agriturismo con le mani rovinate dalla fatica del lavoro, sono spigolosi a entrare, ma scivolosi a uscire di mano. 

GIUSEPPE LAI

Project Manager di ItaliaPiù

Condividi su:

ARTICOLI SIMILI

La Valle dei Segni è sempre più green

La Valle Camonica è un territorio dal grande passato con un futuro sostenibile

LEGGI L'ARTICOLO
Agli enti aiuti concreti per il presente e il futuro della montagna

Consorzio Bim del Maira: favorire il progresso economico e sociale delle popolazioni

LEGGI L'ARTICOLO
Un prosciutto dal sapore unico e antico

Intervista a Chiara Astesana, presidente del Consorzio di tutela e promozione del Crudo di Cuneo Dop, nato nel 1998 per salvare un’autentica prelibatezza piemontese che esiste da quattro secoli

LEGGI L'ARTICOLO
Qui si vive la vera magia delle montagne

100 km di piste, un ghiacciaio, un’idea di benessere che copre tutte le stagioni: l’offerta turistica del comprensorio Pontedilegno-Tonale

LEGGI L'ARTICOLO
Massima fiducia... a pelle

Le grandi firme della moda si affidano al made in Italy di Del Vacchio, impresa di riferimento dell’arte conciaria

LEGGI L'ARTICOLO
Una comunicazione
mirata e personalizzata

Una comunicazione integrata, mirata e personalizzata per rispondere "su misura" ai precisi bisogni del cliente.
Una straordinaria vetrina indispensabile per tutti coloro che desiderino promuovere la propria immagine verso un target di lettori di prestigio.

© 2020 Publiscoop Group | Privacy policy | Cookies policy | Design by Kreativa srl